Volevo un dolce di carnevale che non fosse fritto ma che ricordasse le frittelle, così ecco questa ricetta che si adatta perfettamente alle mie esigenze, perchè a seconda delle dimensioni si possono ottenere bomboloni o frittelle di carnevale, ma udite udite… al forno!
Ovviamente non sono come quelle fritte, ma se farcite con crema allo zabaione come piacciono a me, la differenza diventa minima, purtroppo si digeriscono in un attimo e forse si rischia di mangiarne di più… ops!


Ingredienti:

470 gr di farina
230 gr di latte tiepido
1 uovo
90 gr di zucchero
7 gr di lievito di birra disidratato
100 gr di burro morbido
1 presa di sale
vanillina

uvetta sultanina (facoltativa)

zucchero a velo

Preparazione:

Sciogliere bene il lievito disidratato nel latte tiepido con un cucchiaino di zucchero.

In una ciotola sbattere l’uovo con lo zucchero, aggiungere la vanillina,  il sale, la farina e infine il latte col lievito e mescolare.

Aggiungere il burro morbido e se si desidera l’uvetta sultanina precedentemente ammollata in acqua tiepida, e amalgamare bene formando un impasto morbido ma non eccessivamente appiccicoso.

Mettere l’impasto a lievitare coperto per almeno 2 ore (io di solito i lievitati li metto nel forno un po’ tiepido).

Sgonfiare l’impasto, riprenderlo estenderlo col mattarello sulla spianatoia infarinata ad uno spessore di circa 1 cm o poco più e ricavare se si usa un bicchiere dei simil bomboloni oppure se si usa una tazzina delle simil frittelle.

Metterli su una teglia rivestita di carta forno e lasciare lievitare nel forno chiuso per un’altra ora.
Spennellare con latte e cuocere a 200°, per circa 10 minuti o fino a quando non saranno leggermente dorati.

Se si desidera riempire con l’aiuto di una sac a poche con crema allo zabaione o altra crema e spolverare con zucchero a velo.
Servire tiepidi e il giorno dopo basta scaldarli appena perchè ritornino soffici soffici.