• Impasto
  • 1 kg di farina 0
  • 7 gr di lievito di birra disidratato
  • 1 cucchiaino di zucchero oppure di miele
  • 500 gr di acqua tiepida
  • 6 cucchiai d'olio
  • 3 cucchiaini di sale
  • Per Farcire 1 pizza
  • 1 tazza di pomodoro
  • origano q.b.
  • 1 cucchiaino di sale
  • 3 cucchiai d'olio
  • 1 o 2 mozzarelle

Preparare la pizza e’ sempre una festa. Impastarla con in propri bambini e’ una gran divertimento, ma sopratutto ogni volta che si prepara la pizza fatta in casa e’ una sfida per prepararla sempre meglio per ottenere la pizza perfetta.

Ecco quindi i miei nuovi trucchetti per ottenere quella che secondo me e’ una tra le migliori pizze mai preparate in casa.

Gli accorgimenti sono semplici ma fanno la differenza, quindi provate e vi accorgerete della differenza.


 Trucchi

Per prima cosa utilizzare la farina di tipo 0 per una pizza soffice dentro e croccante fuori.

Secondo accorgimento sciogliere il lievito e il sale entrambi in acqua, ma in recipienti diversi e poi unirli alla farina.

Inoltre preparare l’impasto con largo anticipo, i vantaggi della lunga lievitazione sono molteplici: si utilizza meno lievito, l’impasto e’ morbido e molto lavorabile, la pizza e’ piu’ digeribile.

Ci vorrebbe poi la teglia per pizza quella in ferro blu oppure se si utilizza la placca del forno bisognerebbe avere almeno l’accorgimento di scaldare molto la placca prima di metterci sopra la pizza.

La mozzarella poi va scolata per alcune ore, mi raccomando scegliete una buona mozzarella (io la preferisco quella di bufala).

Infornare con solo il pomodoro e mettere gli ingredienti a fine cottura, a meno che non si tratti di ingredienti che riescono a reggere fino a fine cottura senza bruciare, tipo la salsiccia (15 minuti circa la cottura totale).

Infine nel forno elettrico di casa non si riesce mai a raggiungere la temperatura del forno di una pizzeria, quindi bisogna usare la temperatura massima e infornare nel ripiano piu’ basso possibile solo a temperatura raggiunta.

 

Preparazione

Sciogliere il lievito in un po’ di acqua tiepida, con un cucchiaino di zucchero.

Separatamente sciogliere il sale in un po’ di acqua tiepida, quindi unire il lievito e il sale alla farina, mescolare e aggiungere l’olio.

Impastare con energia fino ad avere un’impasto che sia morbido, elastico e non si attacchi alla spianatoia. Ora fare una palla e metterla in una terrina, incidere una croce sopra e lasciare lievitare per almeno 2 ore coperta con un panno in un luogo caldo e lontano da correnti d’aria.

Se cio’ non fosse possibile si puo’ far lievitare la pasta nel forno spento.

Una volta che la pasta e’ lievitata, reimpastare nuovamente e fare tante palle che diventeranno le nostre pizze tonde.

Io di solito le peso per fare delle palline uguali, con un kilo di farina faccio circa 6 pizze tonde (ci piacciono sottili).

Se si desidera si possono congelare e scongelare all’occorenza.

Una volta formate le palline, e’ bene infarinarle e lasciarle nuovamente lievitare coperte per circa 4-6 ore.

Nel frattempo tagliare la mozzarella e lasciarla sgocciolare.

Preparare la salsa al pomodoro mescolando il pomodoro, l’olio, l’origano e il sale.

Dopo che le palline sono lievitate nuovamente si possono stendere con le dita.

Importantissimo: non reimpastare le palline, ma semplicemente distendere la pasta con i polpastrelli, fino a dare la forma tonda.

Posizionare la pizza su un foglio di carta forno e mettere abbondante salsa al pomodoro precedentemente preparata.

E’ necessario che il forno sia preriscaldato alla massima temperatura, e possibilmente scaldare anche la placca forno se non si e’ in possesso di una teglia per pizza.

Infornare nel ripiano piu’ basso per 15 minuti circa e prima di ultimare la cottura mettere la mozzarella e gli altri ingredienti (verdure grigliate, wurstel, ecc.), quindi reinfornare.