Meringhe

Dopo aver fatto alcune ricette dove vi richiedono l’utilizzo del solo tuorlo, vi ritroverete ad avanzare tutta una serie di albumi, ma allora che fare?
Le Meringhe sono ottime a questo scopo, ma sono anche buone da gustare così, oppure da utilizzare come decorazione per altri dolci. Quindi ecco la ricetta per delle buone meringhe, con dei piccoli accorgimenti per usare al meglio il proprio forno, visto che questa è la parte più difficile della preparazione.


Ingredienti:

2 albumi a temperatura ambiente (tenerli fuori almeno per qualche ora)
160 gr di zucchero (semolato o a velo)
1 bustina di vanillina
un pizzico di sale

Preparazione:

In una ciotola mettere gli albumi, un pizzico di sale, la vanillina e cominciare a montare a neve, con le fruste a media velocità. Quando gli albumi cominceranno a prendere corpo, unire lentamente lo zucchero, poco per volta e sempre lavorando con le fruste a velocità sostenuta, finché si formerà una massa molto densa e lucida.
Trasferire il composto in una tasca da pasticcere (oppure in mancanza di una tasca usate un cucchiaio) e cominciare a creare delle meringhe su una placca da forno rivestita con carta antiaderente (più piccole sono più velocemente si asciugheranno). Con queste dosi si preparano 2 teglie circa, che si possono inserire entrambre nel forno.

Adesso viene la parte più delicata, le meringhe infatti non vanno cotte, ma devono semplicemente asciugare dall’umidità degli albumi, quindi il forno non deve superare i 100° altrimenti si rischia di bruciarle e farle diventare di un colore giallino o brunito. Ma il forno non deve avere nemmeno una temperatura troppo bassa altrimenti ci vorrà un tempo interminabile.
E’ in questa occasione che ho imparato a conoscere il mio forno, io le ho asciugate a 70/80° con funzione ventilata, tenendo aperto leggermente lo sportello del forno, magari inserendo tra forno e sportello un mestolo di legno, in modo da far fuoriuscire l’umidità in eccesso.
I tempi variano molto dalla giornata e dalla grandezza delle meringhe, quando le ho preparate io, era freddo e umido, infatti mi ci sono volute quasi 4 ore.

Lasciare raffreddare in forno e metterle direttamente in contenitori di vetro o di latta. Attenzione le meringhe sono nemiche dell’umidità, e lasciandole fuori appena sfornate potrebbero diventare subito appiccicose, con questi semplici accorgimenti invece le meringhe resteranno asciutte e friabili a lungo.

Note: per ottenere delle meringhe belle bianche, aggiungere agli albumi una spruzzatina di limone.