• *** PER LA PASTA ***
  • 250 gr di farina
  • 1 uovo intero
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • 1 pizzico di sale
  • mezzo bicchiere d’acqua tiepida
  • 1 bustina vanillina
  • *** RIPIENO***
  • 800 gr di mele
  • 30 gr di burro (per tostare il pangrattato)
  • 10 gr di burro (per ungere la pasta) oppure latte
  • 50 gr di zucchero
  • 1 limone buccia grattugiata
  • 40 gr di uvetta sultanina
  • 20 gr di pinoli
  • 60 gr di pangrattato
  • 1 cucchiano di cannella (per chi lo desidera)
  • 4 cucchiai (100 gr circa) di marmellata di albicocche (per chi lo desidera)
  • zucchero a velo

Questa ricetta dello strudel segue sempre la linea della ricetta classica ma con delle leggere varianti, forse un po’ più semplice da preparare, ma come risultato finale sempre ottimo, la pasta viene più corposa e gustosa, mentre il ripieno è sempre straordinario.


Preparazione

In una terrina mettere la farina, versare al centro l’uovo con un pizzico di sale, la vanillina e cominciare ad impastare aggiungendo l’olio e lentamente l’acqua tiepida, tanta quanto basta per rendere la pasta consistente, liscia ed elastica. Impastare bene con le dita e poi cominciare a sbattere la pasta sulla spianatoia finché questa non si attacca più alle mani diventanto bella liscia. Formare con la pasta una palla, ungerla con l’olio di semi e lasciarla riposare coperta dalla terrina per mezz’ora.

Preparare il ripieno: mettere a bagno l’uvetta, sbucciare e tagliare le mele (io le ho tagliate a cubetti per praticità così quando arrotolate lo strudel non ci sono rischi che la spasta si rompa) e irrorarle con un po’ di brandy. Tostare il pangrattato con il burro.
Nel frattempo stendere la pasta tirandola con le mani e mettetela sopra la carta da forno, tirare la pasta fino ad ottenere una sfoglia molto sottile (un paio di millimetri) con la forma di un rettangolo.
Cominciare a stendere il ripieno stando a 2 cm dal bordo, mettere metà del pangrattato precedentemente tostato con il burro, la marmellata, le mele, l’uvetta strizzata per bene, i pinoli, lo zucchero, la buccia grattugiata del limone, la cannella ridotta in polvere e finire ancora con il pangrattato.
Arrotolare lo strudel aiutandosi con la carta forno sul quale è posizionato, facendo attenzione a non rompere la pasta, chiudere bene i bordi affinchè il ripieno non esca durante la cottura e tagliare la pasta in eccesso. Trasferire lo strudel con la sua carta sulla teglia del forno.
Spennellare con burro fuso oppure con un po’ di latte. Cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 30/40 minuti.
A cottura ultimata, spolverare con zucchero a velo, tagliare a fette, servire tiepido e gustare con calma ;)