Pane senza lievito

Ho sperimentato diverse ricette di pane senza lievito ma nessuna con risultati così soddisfacenti, in questa ricetta l’impasto durante la cottura si gonfia di circa un terzo, grazie alla reazione del bicarbonato con il latticello (che io ho sostituito con latte + limone), inoltre i tempi di preparazione sono incredibilmente veloci, non si deve lavorare a lungo e non si devono rispettare tempi di lievitazione.
Ovviamente non essendo un pane lievitato, risulta meno alveolato e più corposo, ma comunque molto morbido e, nonostante tutto, il sapore non risente affatto della mancanza del lievito.


Ingredienti:

300 gr di farina bianca
100 gr di farina integrale (per conferire un sapore più rustico, altrimenti usare farina bianca)
100 gr
di farina di kamut (per conferire un sapore più rustico, altrimenti usare farina bianca)
350 gr di latte
1 cucchiaio di succo di limone
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino e mezzo di bicarbonato di soda
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino e mezzo di sale

per decorare semi di sesamo (all’interno si possono anche mettere semi di lino, io non vedo l’ora di provarlo con un po’ di uvetta sultanina che secondo me ci starebbe benissimo)

Preparazione:

In una terrina unire tutti i componenti secchi: le farine, il sale, lo zucchero, il bicarbonato e mescolare.
In un’altra terrina mettere il latte, il succo di limone e l’olio, mescolare e versare sulle farine.
L’impasto deve essere morbido e un po’ appiccicoso, quindi infarinarsi le mani e lavorarlo nella terrina, cercando di creare una palla.
L’importante e lavorare l’impasto il meno possibile, altrimenti si rischia che il pane una volta in forno si gonfi poco.

Formare una palla, cospargela con i semi di sesamo e posizionarla su una teglia del diam. di cm. 25-28, ricoperta con carta forno.
Formare una pagnotta bassa, appiattendola (deve essere alta circa 3 cm), incidere con un coltello una croce profonda e infornare a 220° per 40 minuti circa, coperta con carta alluminio, quindi scoprire e lasciare in forno per altri 10 minuti, finchè avrà formato una bella crosta dorata.

Lasciare raffreddare e tagliare a fette.

Questo pane si conserva per diversi giorni, se si vuole si puo’ anche congelare e all’occorrenza scongelare, tagliare a fette e scaldare un po’ prima di servire (io lo mangio a colazione, a fette, scaldato nel tostapane e spalmato con marmellata, buonissimo!)

Pane senza lievito