• 6 uova
  • sale q.b.
  • 1 cespo di coste (oppure radicchio tardivo)
  • un po' di pancetta a cubetti
  • porro q.b.
  • 250 gr di ricotta
  • acqua q.b.
  • olio extravergine di oliva

Un pasticcio saporito molto diverso dalla versione classica, ma allo stesso tempo sembra proprio di mangiare un pasticcio con pasta all’uovo e besciamella… che dire, esperimento riuscito!


PREPARAZIONE

Tagliare a pezzetti e lavare le coste.

Bollire le coste in acqua bollente per circa 10-15 minuti o finchè i gambi saranno morbidi. Quindi scolarle e lasciarle raffreddare.

In una ciotola sbattere le uova e aggiustare di sale.

Cuocere circa metà delle uova in una padella del diam. di cm. 28, leggermente unta con olio extravergine di oliva.

Cuocere a fuoco medio fino a formare una sfoglia (io l’ho divisa a metà e ho formato 2 foglie più altre 2, 4 in tutto), quindi metterla da parte e cuocere le restanti uova allo stesso modo.

In una padella rosolare i cubetti di pancetta, aggiungere un filo d’olio extravergine di oliva, il porro affettato e infine le coste strizzate, insaporire per un paio di minuti, quindi aggiungere la ricotta e acqua quanto basta a formare una “besciamella” cremosa.
Assaggiare ed eventualmente aggiustare di sale e olio (le dosi possono variare in base al tipo di ricotta utilizzata).

Mettere in una pirofila da forno prima una sfoglia poi il composto di ricotta e coste e così via fino ad esaurimento.

Cuocere in forno a 180° per circa 15 minuti.

Servire caldo e gustare.