• 300 gr di tonno fresco
  • 1 manciata si prezzemolo tritato
  • 1 arancia da spremere e grattugiare
  • mezzo peperone giallo o rosso
  • 1 pomodoro
  • mezza mela o poco più
  • succo di limone
  • pesto di rucola per guarnire

La tartare di tonno si puo’ preparare sia come antipasto che come secondo piatto e con pochi passaggi si puo’ ottenere un piatto di alta cucina.
E’ indispensabile utilizzare pesce rigorosamente fresco ed è possibile marinarlo ogni volta con agrumi diversi (arancia, limone, pompelmo, lime) per dare sempre un nuovo sapore.


PREPARAZIONE

Lavare e asciugare il trancio di tonno (meglio se prima è stato per 24 ore in congelatore).

Tagliare prima a fette e poi a dadini piuttosto piccoli il trancio di tonno e mettetelo in una ciotola.

A parte, preparare una marinatura con il prezzemolo, la buccia grattugiata dell’arancia e il suo succo, quindi versare nella ciotola con il tonno.

Mondare le verdure e tagliarle a pezzettini piccoli  riponendole ciascuna in una ciotola diversa. Tagliare a pezzettini piccoli anche la mela e spremere sopra del succo di limone per evitare che la mela annerisca.

Quindi  in una piccola ciotolina del diametro di 8-10 cm. circa (tipo le confezioni della ricotta) cominciare a inserire prima il tonno sgocciolato, pressandolo bene con l’aiuto di un cucchiaio, poi a scelta i pezzetti di mela, di peperone giallo o rosso e di pomodoro (due o tre cucchiai per ingrediente in modo che una volta capovolto si formino tante strisce colorate e alternate proprio come nella foto).

A questo punto dopo aver pressato bene con le mani, appoggiare un piatto capovolto sopra la coppetta, girare velomente il tutto e togliere la coppetta, infine guarnire con del pesto di rucola per un maggior effetto e sapore.