Torta di riso

Questa è una ricetta di origine bolognese, una torta dolce e profumata. Personalmente le torte di riso non mi sono mai piaciute particolarmente, ma, complice il profumo degli amaretti e del liquore alla mandorla amara, è impossibile non assaggiarne un quadretto.


Ingredienti

1 litro di latte
200 gr o più di riso arborio
100 gr di amaretti
180 gr di zucchero
5 uova
1 presa di sale
mezzo bicchiere di liquore alla mandorla amara
zucchero a velo

Preparazione:

Cuocere il riso nel latte insieme con una presa di sale, per 15 minuti. Lasciare raffreddare nella pentola in modo che il riso assorba più latte possibile.

Mettere gli amaretti ad ammorbidire nel liquore alla mandorla amara.

In un terrina sbattere le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Unire il riso, le uova sbattute nello zucchero, gli amaretti e il liquore.

Versare l’impasto in una teglia rettangolare di cm 35×25 ricoperta con carta forno. Infornare a 180° per circa un’ora, se dovesse colorire troppo coprire con della carta alluminio.
Lasciare riposare (io l’ho preparata la sera e l’ho lasciata riposare tutta la notte), tagliare a piccoli rombi sormontati ciascuno da uno stuzzicadenti e spolverizzare con zucchero a velo.