Torta Margherita

La Torta Margherita originariamente era una torta molto povera, a base di farina, fecola, zucchero e uova: niente burro, niente olio, niente lievito. Praticamente un pan di spagna cosparso di zucchero a velo. Oggi le ricette della Torta Margherita prevedono l’aggiunta di burro o olio, e lievito. In effetti i grassi aggiunti rendono più appetibile l’impasto e il lievito lo rende più leggero permettendo di diminuire il numero delle uova.
Questa è la versione di Torta Margherita che preferisco, salvaguardando la tradizione, ma senza trascurare la leggerezza e la fragranza.


Ingredienti:

190 gr  di burro ammorbidito a temperatura ambiente
250 gr di zucchero
4 uova
125 gr di farina
125 gr di fecola di patate
1 bustina di vanillina
1/2 bustina di lievito
1 pizzico di sale
zucchero a velo

Sbattere i tuorli con 4 cucchiai di acqua bollente, aggiungere lo zucchero, la vanillina e il lievito. Separatamente lavorare il burro ammorbidito a temperatura ambiente, per renderlo spumoso e incorporarlo ai tuorli. Mescolare la farina e la fecola e setacciarle insieme al composto, mescolando solo il necessario per amalgamare il tutto.

Montare gli albumi a neve fermissima con un pizzico di sale e unire al composto mescolando delicatamente.

Versare il composto in una tortiera del diametro di cm. 24 foderata di carta forno e cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 45 minuti circa.

A fine cottura lasciare raffreddare la torta e spolverare con zucchero a velo. Se servita tiepida sarà di una morbidezza irresistibile.