tortaricottaamaretti

Ahh le torte, questa in particolare con la sua fragranza di mandorle e amaretto, la consistenza di una crostata, ma la friabilità di una torta, ha quasi un sapore paradisiaco. Provare per credere!
Vista la particolare preferenza di lostinthesky per la mousse al cioccolato, ti consiglio ora di provare questo delirio di dolcezza, enfatizzato da una pioggia di gocce di cioccolato, ecco la tua preferita!


Ingredienti:

Per la pasta:

300 gr di farina
150 gr di zucchero
100 gr di burro
1 uovo
½ bustina di lievito
2 cucchiai di brandy
sale

Per il ripieno:

300 gr di ricotta
2/3 cucchiai di latte (se la ricotta dovesse risultare secca)
50 gr di mandorle pelate e tritate grossolanamente
50 gr di zucchero
200 gr di amaretti
50 gr di gocce di cioccolato

Per guarnire:

1 cucchiaio di zucchero a velo
1 cucchiaio di cacao in polvere

Tagliare il burro a dadini (questa operazione va fatta usando il burro freddo da frigo) e unire la farina e lo zucchero. Impastare solo con le dita facendo un movimento simile a quando si indicano i soldi, in modo da creare uno sfarinato.
Aggiungere l’uovo, il lievito, un pizzico di sale e 2 cucchiai di brandy, mescolando prima con una forchetta e poi con le mani fino ad ottenere un palla omogenea, quindi avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare in frigo per almeno mezz’ora.

Nel frattempo potete prepare il ripieno: sbricolare gli amaretti e metterli in un recipiente insieme alla ricotta, aggiungere le mandorle tritate, lo zucchero e le gocce di cioccolato. Se la ricotta dovesse risultare troppo asciutta aggiungere 2 o 3 cucchiai di latte. Quindi lasciare in frigo fino all’utilizzo.

Foderare con carta forno il fondo di uno stampo da cm. 26.
Stendere metà della pasta frolla con un mattarello e foderare lo stampo. Versare il ripieno preparato, livellarlo con un cucchiaio e fare scendere il resto della pasta sopra al ripieno con l’aiuto di uno schiacciapatate, in modo che l’impasto resti bello soffice.

Infornare a 180° per 35 minuti circa e togliere dal forno quando la torta è dorata. Lasciare raffreddare prima di sformare, ma non metterla subito sul piatto di portata (io la lascio su una griglia finché la torta non ha rilasciato tutto il suo calore, in modo che il fondo resti bello asciutto).

Mettere la torta sul piatto di portata e cospargere con un cucchiaio di zucchero a velo mescolato ad un cucchiaio di cacao in polvere.

La torta può essere conservata in frigo, anzi fredda è ancora più buona!